Dice il saggio…( dovrei ricordarla più spesso questa poesia)

Ode alla vita

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non rischia
e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Lentamente muore chi fa della televisione il suo guru.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire
un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire
ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta
musica, chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia
aiutare.

Muore lentamente chi passa i giorni a lamentarsi della propria
sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi
non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde
quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di
respirare.

Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una
splendida felicità.

Pablo Neruda

pagine bianche….

Ho sempre avuto la fobia da pagine bianche del mio diario…per questo penso che non ho più tenuto un diario…la cosa bella del blog è proprio questa: non devo sfogliare pagine e pagine bianche per arrivare a quella del giorno e, ricordarmi così di non aver avuto niente da scrivere nei giorni precedenti. Ci sono quei giorni in cui corri e ti affanni, in cui ti alzi all'alba e ti addormenti all'alba del giorno dopo con l'ansia di non essere riuscita a fare tutto quello che dovevi. Giorni in cui, per la strada, presa da mille pensieri, cammini senza guardare le persone che ti passano affianco; giorni in cui non ricordi se c'era il sole o pioveva, che ti carichi di impegni e ti dimentichi di comprare il pane; giorni in cui tua figlia ti rincorre con il giornale e ti ripete "Mamma, a-ah!" ( che nel suo gergo significa "Mamma vieni a sedere con me per leggere il giornale insieme…e che cavolo ti chiedo solo 5 minuti!" ) e tu continui a parlare al telefono o a lavare i piatti che ti aspettano dal giorno prima o ad infilare panni nella lavatrice sperando di non aver messo tra i panni bianchi anche la camicia blu, quella preferita da tuo marito! In quei giorni quando arriva il momento di scrivere il tuo diario apri la pagina bianca, la fissi con la penna tra le mani e pensi a qualcosa di bello da scrivere…qualcosa di particolare…qualche sensazione che hai provato…una risata che ti sei fatta…Niente!… allora pensi a qualcosa di brutto da scrivere…ad una lite furiosa…ad un urlo…ad un vaffanculo…ad un pianto…Niente! Allora infili il tappo alla penna e chiudi il diario con quella pagina bianca che ti ricorda che " ti sei affannata ed hai corso per tutto il giorno ma hai sprecato un'altra giornata senza dar spazio alle tue emozioni".

Amici e vendetta…

Sono felice di aver aperto questo blog! Posso sfogarmi e sentirmi capita e "commentata" nei miei pensieri. Grazie a Vale e a tutti quelli che cercano di rincuorarmi in questa mia assurda vicenda… Stavo controllando i numeri che sono usciti ieri al Superenalotto…meno male che non è uscito nessuno dei miei numeri, posso dire di aver risparmiato i miei soliti 4 euro ed in questo periodo di magra, senza il mio misero stipendio, possono sempre servire! AHAHAH…mi fa ridere pensare da "parsimoniosa"…pro prio io?!? Fortunatamente sono una donna amata e stimata nel mio lavoro, mi si sono già prospettate due offerte che potrebbero fare al caso mio…ma ora ho in testa solo questa situazione penosa…ora ho voglia solo di VENDETTA! Dopo 18 anni che ci conosciamo e dopo anni ed anni di lavoro per lui non si può permettere di mandarmi via in questo modo…ora voglio la sua testa su un vassoio d'argento…ahahah

La goccia…

Sono furibonda!!! Mi ha chiamato la segretaria e mi ha detto che il capo ormai mi ritiene dimessa e che non mi devo neanche permettere di mettere piede in "casa sua" altrimenti chiama i carabinieri! Ora mi ha fatto davvero incazzare! Ho il fegato a pezzi! Tra un po' ho appuntamento con l'avvocato…nessuno mi ha mai trattato così e non lo consento ad un cazzone come il mio capo…anzi EX capo! AH! FINALMENTE!!!

Buongiorno…speriamo che lo sia…;)

Sono una pila elettrica anche se continuo a vestirmi della mia solita calma…speriamo finisca tutto e presto…ora come va' va'…ho solo bisogno di riacquistare la mia tranquillità, anche perché, se continua così non riesco neanche a studiare! Leggo ed è come se non lo avessi fatto perché non ricordo nulla…comunque passerà anche questa…
Ana ha ragione dovrei fidarmi meno degli altri…la mia più grande pecca è proprio questa, nonostante abbia avuto delusioni e prese per i fondelli non riesco ad essere prevenuta…ad ogni persona dò fiducia! Sono una scema ed illusa che pensa che le persone siano positive e ben disposte…invece…quanta cac ca che sale a galla!

Che brutta la vita di questo periodo…!

Quando ci metti il cuore in un lavoro che è innanzitutto la tua passione e, questo tuo amore, viene ricambiato con un calcio nel sedere ti senti proprio una nullità. Fortuna ho la mia vita, la mia piccola, il mio compagno, i miei amici ma mi sento comunque uno schifo! Mi viene da piangere come una ragazzina… Mi hanno consigliato di non dargliela per vinta, di non semplificargli le cose licenziandomi io e di fare la dura, ma io dura non sono…e quindi queste armi puntate io contro lui e lui contro me mi fanno stare costantemente in tensione e naturalmente malissimo! In questi anni ho tranciato di netto tante di quelle "presunte" amicizie che, poi, si erano rivelate delle profonde delusioni. Ed anche i rapporti familiari con quei "serpenti" dei parenti del mio povero papà(da lassù penso si sia finalmente reso conto di quanto "poveri" fossero i suoi fratelli)si sono freddati di colpo. Poi…se ci rifletti…ti rendi conto che tutto gira attorno al DIO DENARO. La casa, la proprietà contesa, l'invidia, il televisore nuovo, lo stipendio, il TFR…tutti parlano e pensano solo alle cose materiali…ma, mi chiedo, sono questi i valori con cui dovrò educare mia figlia? Dove sono finiti il RISPETTO, L'AMICIZIA, LA FAMIGLIA, LA PASSIONE per questa gente?!? MAH!!! Che brutta vita! Forse per questo non vincerò mai il SUPERENALOTTO, perché prenderei la mia famiglia per abbandonare quest'ambiente fatto di pressioni ed attenzioni morbose nei nostri confronti…che stanchezza…anche i conti da pagare…le tasse dell'Università…420 Euro…mo non so proprio dove sbattere la testa…in tutto questo quello stronzo del mio datore non mi ha ancora pagato il mese di Aprile! Vorrei chiudere tutto questo mondo di merda fuori dalla mia visuale e ricominciare in un posto più UMANO…ecco cosa manca L'UMANITA'!!! Riuscirò ad insegnare a mia figlia valori umani, ma soprattutto, riuscirò a motivare questi insegnamenti?!? Ossia, che senso ha insegnare il rispetto per gli altri quando gli altri non hanno il rispetto di te?!?

Io la riporto…non si sa mai!

Dal Blog di Beppe Grillo parte una iniziativa.

Provare non costa nulla……………….

COME AVERE LA BENZINA A META' PREZZO!!!!!!

Per favore fai circolare il messaggio agli amici. Benzina a metà
Prezzo……. Diamoci da fare.

Siamo venuti a sapere di un'azione comune per esercitare il nostro potere
nei confronti delle compagnie petrolifere. Si sente dire che la benzina
aumenterà ancora fino a 1.50 euro al litro. UNITI possiamo far abbassare il
prezzo muovendoci insieme, in modo intelligente e solidale. Ecco come: La
parola d'ordine è "colpire il portafoglio delle compagnie senza lederci da
soli". Posto che l'idea di non comprare la benzina un determinato giorno ha
fatto ridere le compagnie (sanno benissimo che, per noi, si tratta solo di
un pieno.. differito, perché alla fine ne abbiamo bisogno!), c'è un sistema
che invece li farà ridere pochissimo, purché si agisca in tanti. I
petrolieri e l'OPEC ci hanno condizionati a credere che un prezzo che varia
tra 0,95 e 1 euro al litro sia un buon prezzo, ma noi possiamo far loro
scoprire che un prezzo ragionevole anche per loro é circa la metà. I
consumatori possono incidere moltissimo sulle politiche delle aziende;
bisogna usare il potere che abbiamo. La proposta è che, da qui alla fine
dell'anno, non si compri più benzina delle due più grosse compagnie, SHELL e
ESSO, che peraltro ormai formano una compagnia. Se non venderanno più
benzina, saranno obbligate a calare i prezzi. Se queste due compagnie calano
i prezzi, le altre dovranno per forza adeguarsi. Per farcela, però dobbiamo
essere milioni di non clienti di Esso e Shell, in tutto il mondo. Questo
messaggio, proveniente dalla Francia, è stato inviato a una trentina di
persone; se ciascuna di queste aderisce e a sua volta lo trasmette
a…diciamo una decina di amici, siamo a trecento. Se questi fanno
altrettanto, siamo a 3000, e così via. Inviate questo messaggio a dieci
persone, chiedendo loro di fare altrettanto. Se tutti sono abbastanza veloci
nell'agire, potremmo sensibilizzare circa 300 milioni di persone in otto
giorni ! E' certo che ad agire così, non abbiamo niente da perdere!
RINUNCIAMO per un po' ai bollini e i regali e le baggianate che ci vincolano
a queste compagnie.

Coincidenze…

Ho pensato a te tutta la giornata…mi è venuta la nostalgia perché non ti vedo da tanto in Tv, poi sono andata al tuo sito ed ho visto che proprio tra 3 minuti comincia uno spettacolo al Teatro Saschall Firenze…"ARIA FRESCA" . Cosa dire…coincidenza, pensiero insistente…comunque IN BOCCA AL LUPO!
TVB

Il tempo perso-Jacques Prévert

Sulla porta dell'officina
d'improvviso si ferma l'operaio
la bella giornata l'ha tirato per la giacca
e non appena volta lo sguardo
per osservare il sole
tutto rosso tutto tondo
sorridente nel suo cielo di piombo
fa l'occhiolino
familiarmente
Dimmi dunque compagno Sole
davvero non ti sembra
che sia un pò da coglione
regalare una giornata come questa
ad un padrone?